Chi Siamo

La nostra attività, dal '94 ad oggi, è stata intensa e variegata. Infatti sono stati rappresentati testi in lingua ed in vernacolo, ovvero, opere di grandi Autori ed opere originali. Lo scopo è stato quello del miglioramento delle tecniche della scrittura teatrale, della regia, della recitazione, del movimento sulla scena, dell'uso delle luci, della preparazione dei costumi e delle scenografie, della scelta delle musiche e degli effetti sonori ed infine dell'organizzazione generale di uno spettacolo teatrale.
Le opere originali, "Fave e cicorie" , "Il pozzo" e "Non abbiate paura dei morti", come è ovvio, ci sono particolarmente care, perché in esse si riflette la nostra storia recente, la Matera dei Sassi abitati dalla gente e, perciò, pieni di vita e di avvenimenti, che il teatro può far conoscere, a nostro modesto avviso, meglio di qualsiasi altra forma di comunicazione.
Una nota a parte merita il lavoro originale "Semmelweis" , che racconta la storia sfortunata del grande scienziato ungherese, così piena di insegnamenti per gli studiosi di oggi e di domani.
Talia Teatro, inoltre, ha collaborato con alcune Scuole Superiori della città, per l'allestimento di opere classiche e d'autore, che hanno interessato a tal punto i ragazzi, che molti di essi sono poi confluiti nel nostro gruppo, dove tutt'oggi continuano a fornire il loro contributo.
Assai stimolante è stata per noi la partecipazione ad alcune Rassegne teatrali, organizzate dall'Associazione Basilicata Spettacolo o da Enti teatrali del territorio.
Una delle soddisfazioni maggiori per il nostro gruppo è arrivata fra il mese di Dicembre 1999 ed il mese di Febbraio del 2000, periodo in cui abbiamo dato al Teatro Duni di Matera "Natale in casa Cappiello", versione materana del noto capolavoro di Eduardo De Filippo. Ebbene: allo spettacolo hanno assistito oltre 6.500 spettatori in sette repliche.
Molti di essi erano persone non più giovanissime, che probabilmente hanno scoperto con noi il teatro, perché era in vernacolo materano e… con noi si sono commossi e divertiti.
A partire dal mese di Ottobre 2001, Talia Teatro ha dato avvio ad una propria Scuola di recitazione teatrale, con due corsi rivolti, l'uno ad allievi di età compresa fra gli otto ed i tredici anni e l'altro ad allievi dai quattordici anni in poi. Oggi, infatti, la scuola si rivolge anche agli adulti, mediante corsi mirati, dai quali poi poter "pescare" i nuovi attori per la compagnia maggiore.

Nell' immagine superiore su sfondo rosso: rappresentazione di Talia, la Musa della Commedia. Particolare dell'affresco della parete est dell'edificio dei Triclini a Moregine, presso Pompei.